La ricostruzione

I lavori di ricostruzione della Chiesa “Maria SS. del Lume” iniziarono nel 1921 su progetto dell’Ing. Salvatore Scuderi di Catania. La prima pietra di ricostruzione  venne posta il 19 giugno, in presenza dell’On. De Cristofori, e benedetta da Mons. Salvatore Bella, vescovo di Acireale.

Il 19 dicembre 1921 la Chiesa ” Maria SS. del Lume”, insieme alla chiesa “Maria SS. del Rosario” e ad altre 40 parrocchie della diocesi di Acireale, venivano erette a parrocchie autonome. Il 19 marzo 1922 avvenne il pubblico possesso canonico del primo parroco del Sac. Giuseppe Rao, già cappellano della parrocchia filiale, mentre la costruenda chiesa veniva nominata chiesa principale di Linera. Con la riforma delle parrocchie, il vicariato di Linera veniva soppresso e unito a quello di Santa Venerina.

Nel 1934 la chiesa veniva consacrata, pur allo stato rustico, ed aperta al culto. I lavori di abbellimento si protrassero fino agli anni cinquanta, con il rifacimento del soffitto, della costruzione della cupola, la posa di stucchi decorativi, il rifacimento della torre campanaria, per l’adeguamento sismico, e la relativa intonacatura della facciata. Il 19 marzo 1946 la costruenda Chiesa “Maria Vergine della Catena” veniva elevata a parrocchia autonoma, costituita dai territori delle parrocchie Maria SS. del Rosario e di S. Maria del Lume. Il 19 marzo del 1952 ancora una volta un terremoto dell’ VIII grado della scala Mercalli ebbe come epicentro Linera, causando morte e gravissimi danni agli immobili. Ma con abnegazione ha saputo, ancora una volta, risollevarsi e a superare ogni sconforto.

Il 19 marzo 1955 la parrocchia veniva elevata ad Arcipretura Parrocchiale a riconoscimento e a testimonianza per l’operosità dei fedeli; riconoscendola così quale Parrocchia principale di Linera.

Comments are closed.